Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

FacebookTwitter
Martedì, 18 Luglio 2017 13:12

Quanto basta?

L'evasione delle spigole dagli impianti di acquacoltura pone dubbi sui rischi sia sanitari che ambientali ma fa anche risaltare un problema centrale della pesca ricreativa.
Giugno 2017 – la voce giunge per l’ennesima volta a circolare fin lontano dalla costa lungo la quale, per alcune settimane, si manifesta una anomala abbondanza di spigole, palesemente provenienti da un impianto di acquacoltura.Un evento ricorrente e diffuso che solleva domande e riflessioni su salute, ambiente, biodiversità, vigilanza, rispetto dei regolamenti, fino al nodo della nostra cultura della pesca.

Pubblicato in News
Domenica, 19 Marzo 2017 17:24

Sulla difesa del palangaro ricreativo

Nel dibattito sulla regolamentazione della pesca ricreativa marittima, è tema ricorrente e più che mai di attualità, quello degli attrezzi passivi, nasse e soprattutto palangari.
In alcuni documenti  (nazionali ed europei) appare la proposta di vietare questi attrezzi alla pesca ricreativa e ciò genera reazioni di difesa in una nicchia di fruitori regolari.

Pubblicato in News
Mercoledì, 18 Febbraio 2015 00:00

Occasioni mancate

A volte lasciar passare un po’ di tempo dagli accadimenti riesce a mostrare le cose sotto una luce migliore.

Pubblicato in Blog

15 DICEMBRE 2014 -Comunicato stampa Congiunto  in risposta a Intervento Coldiretti su pesca sportiva -

Pubblicato in Comunicati stampa
Sabato, 22 Novembre 2014 00:00

Iccat aumenta le quote tonno

La Commissione internazionale per la conservazione dei tunnidi dell'Atlantico ICCAT riunitasi a Genova ha deciso di aumentare la quota di pesca del tonno rosso del Mediterraneo di circa il 20 % l'anno nei prossimi tre anni. 
Pubblicato in News
Mercoledì, 04 Luglio 2012 13:38

Misura minima spigola UK

Rappresentanti della Bass Anglers Sportfishing Society si sono uniti ai parlamentari del All Party Parliamentary Angling Group in una delegazione di Angling Trust per fare pressione sul Ministro della Pesca Richard Benyon per una misura minima sostenibile per la spigola al fine di permettere ai pesci di riprodursi almeno una volta e per il ristabilimento degli stock.

La proposta mira ad innalzare la misura minima dagli attuali 36 centimentri a più della taglia di riproduzione minima di 42 centimetri.

Mentre la normativa europea e quella italiana restano ferme ad una misura minima inqualificabile di soli 25 centimetri il documento consegnato al Ministro inglese sostiene una misura minima di 48 centimetri per permettere al maggior numero possibile di pesci di riprodursi prima di rischiare di essere pescati.

Pubblicato in Newsflash
Giovedì, 28 Giugno 2012 12:00

Misure minime pesca in mare

La regolamentazione della pesca prescrive l’obbligo  di rispetto di misure minime per i pesci pescati. Al di sotto del limite fissato i pesci devono essere rilasciati mentre sopra lo stesso limite possono essere prelevati fino ad un quantitativo massimo anch’esso stabilito per legge.

La più comune finalità della misura minima è dare la possibilità per i pesci di potersi riprodurre almeno una volta mentre il limite di carniere pone una misura di buon senso al quantitativo destinabile al consumo alimentare diretto.

Pubblicato in Pesca responsabile
Mercoledì, 23 Maggio 2012 13:47

Piano di gestione della spigola in Irlanda

Pubblicata da Inland Fisheries Ireland la bozza di 
Piano di Gestione Nazionale per la Pesca Ricreativa la Protezione e Conservazione della Spigola .

L’Irlanda è un esempio virtuoso di gestione della spigola che valorizza e tutela lo stock attraverso il divieto di pesca commerciale e la regolamentazione di quella ricreativa.

Pubblicato in News
I pescatori ricreativi spagnoli per quest'anno dovranno smettere di pescare gli sgombri. La flotta commerciale spagnola ha esaurito e superato le quote ad essa assegnate di 19.621 tonn. e l'amministrazione spagnola ha esteso il divieto di pesca, senza ragione alcuna, anche alla pesca ricreativa, riducendo inoltre proporzionalmente le quote di sgombri  assegnate alla pesca commerciale per i prossimi cinque anni.
Questo approccio evidenzia i rischi che si corrono con  parità di trattamento tra la pesca ricreativa e la pesca commerciale di piccola scala.
Pubblicato in Newsflash
Domenica, 24 Luglio 2011 00:00

Piano Ittico della Provincia di Grosseto

APR invia un documento di Osservazioni alle amministrazioni competenti.

L'attuazione del nuovo Piano Ittico della provincia di Grosseto può essere considerato un caso emblematico di gestione della pesca in acque interne sollevando questioni che dal locale diventano di interesse generale per la pesca ricreativa.

Aggiornamento 01/08/2011 Con l'emissione dell'allegato 3 "Norme" il Piano Ittico accoglie varie indicazioni riportate nelle Osservazioni presentate da APR
Restano aperti problemi di grande rilevanza che chiamano i pescatori locali ad un crescente impegno per una gestione capace di recuperare il pregio delle loro acque.

Pubblicato in News

Tag tonno rosso

Album fotografico

stop view
/
      ozio_gallery_fuerte
      Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura

      Puoi sostenere il lavoro di APR
      con una donazione

      Sostengono APR

      Poster UE
      Pesci del Mediterraneo
      Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

      -

      Glossario scientifico GFCM in inglese