Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

FacebookTwitter
Giovedì, 03 Marzo 2016 14:06

World Fish Migration Day Fiume Serchio 2016

Il prossimo 21 maggio la seconda edizione della 

Giornata mondiale della migrazione dei pesci 

(WFMD www.worldfishmigrationday.com

vedrà svolgersi, in località Ripafratta (PI), l'evento

World Fish Migration Day Fiume Serchio

Pubblicato in News

L'Area Tecnica ed Ambientale della Sezione: Rifiuti, V.I.A., energia qualità dell’aria, acque reflue e risorse idriche emette un Provvedimento di applicazione della sanzione al progetto "Centrale Oropa"

Pubblicato in News
Venerdì, 31 Ottobre 2014 00:00

Dossier "Idroelettrico e corsi d'acqua"

Pubblicato il dossier del CIRF su idroelettrico e corsi d'acqua: "L'energia verde" che fa male ai fiumi - Qualità dei corsi d'acqua e produzione idroelettrica in Italia: un conflitto irrisolto.

Pubblicato in News
Mercoledì, 29 Gennaio 2014 00:00

World Fish Migration Day in Italia

Il 24 maggio 2014 ha avuto luogo il primo World Fish Migration Day, una iniziativa internazionale sul problema degli ostacoli che interrompono la continuità dei fiumi impedendo lo spostamento dei pesci migratori.
APR ha aderito con la programmazione di un primo evento che si svolgerà in località Ponte Tura nei pressi di Grosseto

Pubblicato in News
Giovedì, 14 Giugno 2012 11:33

Demolita la diga Elwha

Demolita la diga sul fiume Elwha che per un secolo ha fornito energia elettrica a gran parte dello Stato americano di Washington. La rimozione della diga contribuirà a ristabilire la risalita dei salmoni e consentirà il ripristino dei luoghi tribali sacri allagati.

La diga Elwha è stata costruita nel 1913 in quello che ora è il Parco Nazionale Olympic. La demolizione di una seconda diga  idroelettrica a poche miglia di distanza - la diga del Glines Canyon, costruita nel 1927 -  fa parte del progetto Elwha River Restoration, il più grande del suo genere nella storia degli Stati Uniti

Il parco ospita la tribù Klallam, la cui identità è fortemente collegata con il fiume e con la pesca al salmone. Il fallimento della costruzione di passaggi per pesci al momento della realizzazione delle dighe  ha decimato quella che era in passato  una delle più ricche risalite di salmoni fuori dall’Alaska.

L'aggiunta di nuovi passaggi per pesci si sarebbe rivelato proibitivamente costoso.  Inoltre le dighe avevano bisogno di importanti miglioramenti perché non soddisfacevano più i moderni standard ambientali e non producevano energia ad una costo conveniente.


Pubblicato in Newsflash
Sabato, 11 Febbraio 2012 13:53

Contratti di Fiume

Nell'ambito degli obiettivi proposti dalla Direttiva Acque e per la sua applicazione nella direzione dello sfruttamento sostenibile e della riqualificazione nascono i 'Contratti di fiume'.

Venerdì 3 febbraio, a Torino, presso le sale del Museo Regionale di Scienze Naturali, si è tenuto il VI Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume. Titolo dell'incontro: "I Contratti di Fiume: un percorso per lo sviluppo sostenibile del territorio".

Pubblicato in News

La scala di risalita per la fauna ittica dell'opera di presa dell'impianto idroelettrico di San Paolo Cervo, sul torrente Cervo nel Comune di San Paolo Cervo (BI) è stata un simbolo della sfrontatezza (agevolmente controllabile dalla strada che costeggia il torrente) del mancato rispetto del DMV. Il Comitato Tutela Fiumi che raccoglie associazioni dei pescatori ricreativi ed ambientaliste ha più volte segnalato alla P.A. tale violazione, poichè si tratta di un impianto che già dalla sua realizzazione prevedeva un preciso DMV.
L'unico effetto delle segnalazioni era che per alcuni giorni dopo le medesime, l'acqua veniva fatta scorrere per qualche giorno attraverso la scala di monta, per poi tornare a essere captata del tutto o quasi.

Pubblicato in News
La diga Condit da 99 anni sul White Salmon River è la seconda diga più alta ad essere demolita nella storia degli Stati Uniti. Le sue due turbine producevano circa 14 Megawatt di potenza, sufficienti a produrre energia per 7.000 abitazioni, ma il suo proprietario, la Pacific Corp, ha preferito demolire la diga piuttosto che sostenere le enormi spese per la costruzione di un passaggio per pesci, obbligatorio per ottenere il rinnovo della concessione.

Il video inizia dopo una inserzione pubblicitaria.

Pubblicato in Newsflash
Venerdì, 22 Aprile 2011 10:45

Mini / Micro idroelettrico

Pubblichiamo l'articolo uscito sulla rivista La pesca a mosca e spinning n. 4 Agosto-Settembre 2010 - Rubrica FISH FACTS a cura di M. Sammicheli

Periodo di funghi? No, di micro centraline.

Nel paese del sole la tutela ambientale trova sempre modi fantasiosi per esprimersi. Ecco quindi che dalla sacrosanta crociata per l’utilizzo di energia pulita nascono aberrazioni che stanno mettendo in ginocchio gli ultimi ecosistemi acquatici rimasti quasi intatti. L’Italia è un paese pratico quando si tratta di soldi, far filosofia va bene, ma far soldi è decisamente meglio, farli in tempi brevi e con poca fatica è addirittura gagliardo. Capita così che l’acqua che avanza al netto di quella incanalata, imbrigliata, convogliata, stoccata, usurpata a fini agricoli diventa un ottimo strumento di brokeraggio per il grande business dei certificati verdi. Perché quando si parla di micro centraline, capaci di produrre una quantità ridicola di energia elettrica rispetto ai costi di progetto e realizzazione, non si può prescindere dal vero guadagno che è quello dei certificati verdi.

Pubblicato in Articoli
Mercoledì, 16 Marzo 2011 20:11

Impianti idroelettrici e pesci

E' del 17 gennaio 2011 l'interrogazione  alla Commissione UE, con richiesta di risposta scritta,  di membri olandesi al Parlamento Europeo. Oggetto dell'interrogazione è l'impatto che gli impianti idroelettrici hanno sulla fauna ittica.

La Commissione ha risposto in data 28 febbraio. E' incoraggiante osservare come la Commissione non si sia limitata a una risposta stringata. Ci preme evidenziarne la parte seguente:

"In termini di impatto ambientale, la Commissione ritiene migliore concentrare la produzione di energia idroelettrica in un minor numero di sedi in grandi impianti (generalmente su grandi fiumi) piuttosto che avere molti impianti idroelettrici di piccole dimensioni (generalmente su fiumi piccoli)  con conseguente impatto ambientale in molte località in tutto il bacino. Ciò è anche parte dell'approccio alla gestione dei bacini fluviali nella Direttiva Acque"

Pubblicato in News

Puoi sostenere il lavoro di APR
con una donazione

Sostengono APR

Poster UE
Pesci del Mediterraneo
Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

-

Glossario scientifico GFCM in inglese