Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

FacebookTwitter
Lunedì, 24 Ottobre 2011 17:06

Salviamo l'Isonzo!

UNA RACCOLTA DI FIRME PER SALVARE IL FIUME ISONZO

Con la nuova legge sul Piano energetico (sloveno) è partita la proposta, con l'art. 565, di abolire lo status del fiume Isonzo come di inestimabile valore naturalistico (legge del 1976). La proposta prevede l'abolizione del regime di tutela, decretato dalla legge sulla tutela dell'Isonzo e affluenti (alto Isonzo) (doc. ufficiale SRS n.7/76)e dalla legge sulla conservazione dei beni naturali (doc. ufficiale RS n.56/99, 31/00, 119/02, 22/03, 41/04, 96/04 – UPB).  Questo permetterà la costruzione di nuove dighe dove oggi non è permesso.

Aggiornamento del 25 ottobre 2011
Pubblicato in News
Martedì, 21 Giugno 2011 09:19

Micro Idroelettrico - Inghilterra

I ministri inglesi vogliono semplificare per le comunità e proprietari terrieri i procedimenti per la costruzione di ruote idrauliche e altri tipi di generatori di energia idroelettrica di piccole dimensioni in fiumi e torrenti in tutto il paese. Essi credono che sarà possibile alimentare  più di un milione di abitazioni sfruttando l'energia dei fiumi con progetti idroelettrici di piccole dimensioni e  questa settimana annunceranno  l'intenzione di rimuovere alcune delle norme che possono portare al respingimento di  tali progetti (..)

Pubblicato in Newsflash
Mercoledì, 18 Maggio 2011 13:25

Mini idroelettrico - Immagini dalla Lettonia

Il mini idroelettrico riscrive la geografia degli angoli più belli delle acque interne di tutta Europa.

Pubblicato in News
Venerdì, 22 Aprile 2011 10:45

Mini / Micro idroelettrico

Pubblichiamo l'articolo uscito sulla rivista La pesca a mosca e spinning n. 4 Agosto-Settembre 2010 - Rubrica FISH FACTS a cura di M. Sammicheli

Periodo di funghi? No, di micro centraline.

Nel paese del sole la tutela ambientale trova sempre modi fantasiosi per esprimersi. Ecco quindi che dalla sacrosanta crociata per l’utilizzo di energia pulita nascono aberrazioni che stanno mettendo in ginocchio gli ultimi ecosistemi acquatici rimasti quasi intatti. L’Italia è un paese pratico quando si tratta di soldi, far filosofia va bene, ma far soldi è decisamente meglio, farli in tempi brevi e con poca fatica è addirittura gagliardo. Capita così che l’acqua che avanza al netto di quella incanalata, imbrigliata, convogliata, stoccata, usurpata a fini agricoli diventa un ottimo strumento di brokeraggio per il grande business dei certificati verdi. Perché quando si parla di micro centraline, capaci di produrre una quantità ridicola di energia elettrica rispetto ai costi di progetto e realizzazione, non si può prescindere dal vero guadagno che è quello dei certificati verdi.

Pubblicato in Articoli
Martedì, 05 Aprile 2011 07:18

GSE Report Statistico Idroelettrico 2009

Pubblicato a fine 2010 il Report Statistico del GSE relativo alla produzione, in Italia,  di energia idroelettrica da fonti rinnovabili nell'anno 2009.
Le novità principali rispetto agli anni precedenti si riscontrano nell'incremento del numero di mini-impianti, con un apporto di produzione idroelettrica comunque trascurabile rispetto all'incremento produttivo che deriva principalmente dai grandi impianti.

Pubblicato in News
Mercoledì, 16 Marzo 2011 20:11

Impianti idroelettrici e pesci

E' del 17 gennaio 2011 l'interrogazione  alla Commissione UE, con richiesta di risposta scritta,  di membri olandesi al Parlamento Europeo. Oggetto dell'interrogazione è l'impatto che gli impianti idroelettrici hanno sulla fauna ittica.

La Commissione ha risposto in data 28 febbraio. E' incoraggiante osservare come la Commissione non si sia limitata a una risposta stringata. Ci preme evidenziarne la parte seguente:

"In termini di impatto ambientale, la Commissione ritiene migliore concentrare la produzione di energia idroelettrica in un minor numero di sedi in grandi impianti (generalmente su grandi fiumi) piuttosto che avere molti impianti idroelettrici di piccole dimensioni (generalmente su fiumi piccoli)  con conseguente impatto ambientale in molte località in tutto il bacino. Ciò è anche parte dell'approccio alla gestione dei bacini fluviali nella Direttiva Acque"

Pubblicato in News
Sabato, 12 Novembre 2011 16:50

Diga sul Sessera - Provincia di Biella

APR - Alleanza Pescatori Ricreativi insieme alle associazioni biellesi nella richiesta di Inchiesta Pubblica sul rifacimento dell'invaso sul torrente Sessera.

In data 7 gennaio 2011 è stata attivata la procedura di V.I.A. (Valutazione di Impatto Ambientale) Statale e la contestuale Valutazione di Incidenza con la pubblicazione dell'avviso e del deposito del progetto in questione senza predisporre preventivamente l' inchiesta pubblica di cui all'Art.24, comma 6 Dlgs 4/2008 nonostante il notevole impatto sul territorio e sull'economia del territorio stesso.


Aggiornamento - 22 novembre 2011
Pubblicato in News
Lunedì, 24 Gennaio 2011 15:54

Passaggi per pesci

Si definiscono passaggi artificiali per pesci (o semplicemente passaggi per pesci) opere di ingegneria idraulica finalizzate a consentire la naturale rimonta della fauna ittica oltre ostacoli artificiali insormontabili. Altre diffuse e comuni definizioni, per quanto meno corrette, sono "scale di risalita" o "scale di rimonta". Si tratta di costruzioni idrauliche di differenti tipologie che permettono al pesce il superamento di un dislivello tramite successivi passaggi in vasche, tratti con scarsa pendenza, rampe in pietrame, canali by-pass artificiali, adattamenti degli ostacoli presenti. In definitiva, i passaggi per pesci sono la risposta tecnico-ingegneristica a tutti i fattori che caratterizzano uno specifico contesto ecologico, ambientale e sociale, del quale si vogliano riqualificare le peculiarità ambientali.

Pubblicato in News
Giovedì, 02 Dicembre 2010 00:00

SOS Centraline

SOS CENTRALINE

 

Il micro idroelettrico è un problema che sta mettendo in ginocchio la maggior parte delle acque interne europee.

E' un fenomeno in crescita esponenziale che tende a svilupparsi senza controllo a causa della mancanza di piani nazionali e di competenza reale degli enti preposti all'approvazione dei nuovi progetti.

Le leggi regionali in materia stanno lentamente introducendo obblighi relativamente ai passaggi per pesci e al deflusso minimo vitale, obblighi che riescono  troppo spesso ad essere parzialmente aggirati dai proponenti pur rientrando nei confini di legalità.

Durante la fase di Verifica di Impatto Ambientale (VIA) di un nuovo progetto, del quale si può venire a conoscenza dalle amministrazioni provinciali che hanno l'obbligo di pubblicazione, è possibile e doveroso farsi sentire con Osservazioni sul Progetto.

APR, Alleanza Pescatori Ricreativi mette a disposizione un servizio di consulenza per tutti coloro che vorrebbero fare qualche cosa ma che ancora non sanno come orientarsi.

Ricordiamo che la competenza in materia è a livello regionale, le normative a cui fare riferimento sono normative regionali.

Per avere assistenza scrivere a:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Aree tematiche
Venerdì, 19 Novembre 2010 13:47

Partiamo da qui

Partiamo da qui.

Gli argomenti caldi e le sedi consultive.
A cosa serve APR? Come lavora e cosa propone di nuovo in Italia? Perché ti chiede di aderire?
APR sta facendo in Italia quello che è già stato fatto in tutti i paesi europei, dove la pesca ricreativa ha maturato una doppia rappresentanza: quella della pesca ricreativa agostistica (sportiva) e quella della pesca ricreativa amatoriale. Da noi fino ad oggi c'è stata la prima ma non la seconda. 
A cosa serve riunire le forze del settore in una rappresentanza condivisa e partecipata? A tradurre le ragioni dei pescatori in azione concreta per portarle dove si decide come gestire la pesca.
Partiamo dal vedere come si realizza questo meccanismo, in che sedi e con quali ruoli.

Pubblicato in Articoli

Tag tonno rosso

Album fotografico

stop view
/
      ozio_gallery_fuerte
      Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura

      Puoi sostenere il lavoro di APR
      con una donazione

      Sostengono APR

      Poster UE
      Pesci del Mediterraneo
      Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

      -

      Glossario scientifico GFCM in inglese