Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

FacebookTwitter
Domenica, 30 Ottobre 2011 13:40

QUI PIAVE LIBERA

Il fiume Piave (la Piave al femminile ad indicare il carattere di madre del fiume),  uno dei fiumi più importanti della nostra penisola  dal  passato glorioso: via d’acqua per rifornire Venezia del prezioso legname, muro invalicabile durante il primo conflitto mondiale, sta subendo dei pesanti attacchi che ne minano la stessa sopravvivenza.

Aggiornamento: Comunicato Stampa del 31 ottobre 2011
Lunedì, 24 Ottobre 2011 17:06

Salviamo l'Isonzo!

UNA RACCOLTA DI FIRME PER SALVARE IL FIUME ISONZO

Con la nuova legge sul Piano energetico (sloveno) è partita la proposta, con l'art. 565, di abolire lo status del fiume Isonzo come di inestimabile valore naturalistico (legge del 1976). La proposta prevede l'abolizione del regime di tutela, decretato dalla legge sulla tutela dell'Isonzo e affluenti (alto Isonzo) (doc. ufficiale SRS n.7/76)e dalla legge sulla conservazione dei beni naturali (doc. ufficiale RS n.56/99, 31/00, 119/02, 22/03, 41/04, 96/04 – UPB).  Questo permetterà la costruzione di nuove dighe dove oggi non è permesso.

Aggiornamento del 25 ottobre 2011

Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio relativo alla politica comune della pesca. Luglio 2011

Sabato, 22 Ottobre 2011 18:34

RIFORMA DELLA PCP

Regionalizzazione e ruolo dei Consigli Consultivi (RACs)

Nel documento  di Comunicazione della Riforma della Politica comune della Pesca, la DG Mare indica la Regionalizzazione come obiettivo per una migliore governance:

[...]

2.5. Una migliore governance grazie alla regionalizzazione

Un approccio centralizzato “dall’alto verso il  basso” rende difficile adattare la PCP alle specificità dei diversi bacini marittimi dell’UE. Gli Stati membri e le parti interessate assumeranno maggiori responsabilità per la gestione delle risorse a nelle varie attività e zone di pesca, nonché per la coerenza di tale gestione con altre azioni in ciascun bacino marino.

Pubblicato sul numero 24 del 31 gennaio della Gazzetta Ufficiale il Decreto che istituisce la Comunicazione obbligatoria per la pratica della pesca sportiva e ricreativa in mare. Sul sito del Ministero è stato attivato il servizio di Comunicazione online. Ci sono tre mesi di tempo a decorrere dal 31 gennaio 2011 per effettuare la Comunicazione, quindi a partire dal prossimo primo di maggio per pescare in mare sarà necessario averla effettuata ed esibirla in caso di controllo. La procedura online rende disponibile la ricevuta della Comunicazione su un file in formato pdf. da stampare. La stampa costituisce "titolo" per l'esercizio della pesca sportiva e ricreativa in mare. Invitiamo i soci e/o simpatizzanti APR ad indicare nel campo riservato alla associazione di appartenenza la seguente dicitura: APR
Hai difficoltà a registrarti sul sito del Ministero? Ti registriamo noi, gratis, senza chiederti di fare la tessera, senza venderti niente per contorno.Scrivici o telefonaci!

Aggiornamento 19 ottobre 2011 - Modifiche al decreto di Comunicazione obbligatoria

Tag tonno rosso

Album fotografico

stop view
/
      ozio_gallery_fuerte
      Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura

      Puoi sostenere il lavoro di APR
      con una donazione

      Sostengono APR

      Poster UE
      Pesci del Mediterraneo
      Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

      -

      Glossario scientifico GFCM in inglese