Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

FacebookTwitter
Giovedì, 18 Giugno 2015 09:54

Quale futuro per i piombi da pesca?

Vota questo articolo
(0 Voti)

La Convenzione sulle specie migratorie, COP11, adottata il 9 novembre 2014 "Linee guida per prevenire il rischio di avvelenamento di uccelli migratori", comprende anche il capitolo "Raccomandazioni: sull'utilizzo del piombo nelle attività di pesca ". Il capitolo contiene sia le raccomandazioni legislative e non legislative volte a ridurre l'uso di piombi.

Pur non condividendo totalmente tutti i dettagli delle sopra citate Raccomandazioni, la European Fishing Tackle Trade Association (EFTTA), con il supporto di associazioni nazionali di pescatori sportivo ricreativi di vari stati europei (tra cui APR): 

  •  invita pescatori e aziende produttrici a ridurre volontariamente l'utilizzo del piombo e a farne uso solo nei casi in cui non vi siano alternative percorribili
  •  suggerisce che i pesi di dimensione superiore agli 0.06 grammi (split shot superiore al numero 8 o styl superiore a 11) siano, entro il 2020, fabbricati con materiali alternativi non contenenti piombo (lead free).

 

Leggi il comunicato EFTTA sull'utilizzo del piombo

Letto 3628 volte

Tag tonno rosso

Album fotografico

stop view
/
      ozio_gallery_fuerte
      Ozio Gallery made with ❤ by turismo.eu/fuerteventura

      Puoi sostenere il lavoro di APR
      con una donazione

      Sostengono APR

      Poster UE
      Pesci del Mediterraneo
      Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

      -

      Glossario scientifico GFCM in inglese