Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy

FacebookTwitter
Venerdì, 14 Aprile 2017 19:10

Audizione in Commissione Agricoltura del 12/4/2017

Vota questo articolo
(2 Voti)

La pubblicazione sul sito della Camera del  video dell'audizione del settore ricreativo in Commissione Agricotura per il Testo unificato sul Settore Ittico è una rara e preziosa occasione per capire meglio sia le posizioni delle parti che il contesto in cui si svolge il dibattito sulla pesca ricreativa.
Il video stimola molte riflessioni e commenti che richiederebbero molto spazio e molte precisazioni ma che proviamo a riassumere in estrema sintesi.

Il dato che risalta a fine seduta ci sembra sia la grave carenza di conoscenza della pesca ricreativa dimostrata dai politici, nonostante si mostrino sicuri di avere buoni argomenti per legiferare in materia, fino a stupirsi quando vengono criticati.

Nella audizione, si è vista l'On. Benedetti (M5S) arrampicarsi sugli specchi di un terreno che le è completamente estraneo e che pare sia fermamente decisa a non approfondire, mentre l'On. Oliverio (PD) l'ha buttata sul "costa poco" e sul disarmante confronto con acque interne e caccia da una parte e con le spese dei pescatori professionsti dall'altra, salvo non sfiorare minimamente il problema, in relazione al quale sembra ad oggi risultare la personalità politica più competente ed influente.

L'On. Agostini (PD) ha colto la palla lanciata dalla soddisfazione espressa da ARCI per l'aumento di introiti alla pesca ricreativa, per raccontare che il testo modificato accoglie le richieste del settore ricreativo e che il confronto sul testo è stato un successo. ENAL ha evitato di opporsi ma ha sottolineato l'aspetto tanto importante quanto lontano dalla riflessione politica della pesca da terra e di quella occasionale e del loro rapporto con l'economia del settore.

FIPSAS ha chiesto di eliminare dal testo la parte riguardante la pesca ricreativa e ha portato sul tavolo anche i veri temi, quelli della necessità di una legge di inquadramento per la pesca ricreativa che le restituisca dignità propria e di un lavoro di ricerca sul settore per dirigere le scelte di gestione.
L'On. Taricco (PD) è sembrato il più sensibile anche se ha sottolineato l'agenda stretta, ovvero che si tratterebbe di approfondire l'argomento senza che questo dia reali possibilità di influire sull'imminente iter del Testo Unificato.


Il succo del discorso è che politici senza adeguata conoscenza dell'argomento ascoltano i portatori di interessi per qualche minuto dopo di che replicano sostenendo scelte già fatte, prima di accomiatarsi rassicurando che quanto richiesto verrà valutato e tenuto in considerazione.

Non sembra che si preoccupino di approfondire e neanche di delegare a qualche loro collaboratore di farlo se hanno troppo lavoro e nessun gruppo politico sembra fare eccezione anche se tutti, con maggiore o minore enfasi, proclamano di ascoltare i cittadini, di essere aperti e di rappresentare tutti gli interessi per il bene comune.

La concertazione certo esiste ma sembra limitarsi ai rapporti tra lobby e istituzioni e che non possa occuparsi come dovrebbe del merito dei problemi. A conferma basta segnalare che la proposta di una legge di inquadramento cade sulla audizione come qualcosa di inedito, trascurabile e difficile da capire e che non c'è stato nessun cenno alla Comunicazione obbligatoria e agli impegni presi dallo Stato per la ricerca.

Per finire nessuno nelle sedi politiche sembra aver fatto un calcolo sugli effetti economici della norma per il settore ricreativo che potrebbero verosimilmente essere negativi al punto da ridurre il gettito fiscale per importi superiori a quelli "estorti" per legge con le licenze.

Vale la pena ascoltare tutti gli interventi nella ripresa integrale dell'audizione
Tempistica degli interventi:
ARCI Pesca min 41.10
ENAL Pesca min 53.10
On. Agostini (PD) min. 1.00.05
FIPSAS min.1.07.15
On. Benedetti (M5S) min 1.18.30
On. Taricco (PD) min. 1.21.40
On. Oliverio (PD) min 1.24.10
Fipsas replica min. 1.34.30
On Catanoso (PDL) min 1.40.40

Letto 1531 volte

Puoi sostenere il lavoro di APR
con una donazione

Sostengono APR

Poster UE
Pesci del Mediterraneo
Clicca sulle immagini per scaricare i pdf

-

Glossario scientifico GFCM in inglese